La compagnia degli animali sfigati

Così definisco i miei pets a più zampe… (stavo per dire “a 4 zampe, ma non sarebbe stato corretto perché il mio gatto ne ha solo 3).
In queste belle giornate di sole primaverile il mio cane Charlie, il mio gatto Leone e il mio coniglio Emilio si trastullano godendosi la bella stagione.La compagnia degli animali sfigati

È una strana compagnia ma cane, gatto e coniglio, nel mio caso, formano un sodalizio davvero invidiabile. Quello che li rende particolarmente teneri, poi, è il fatto che ognuno è un po’ particolare.
Leone, il gatto, è nato senza una zampa. Cammina a fatica, ma è ugualmente il terrore di topi, lucertole e vari uccelli ai quali tende efficaci agguati.

La compagnia degli animali sfigati

Charlie, il cane, è afflitto da una particolare sensibilità all’udito che rumori, anche in lontananza, di autoambulanze, motociclette, tagliaerba e chissà che altro gli provocano un incredibile fastidio che scatenano in lui veri e propri ululati, come lamenti, che durano alcune decine di secondi.

La compagnia degli animali sfigati

Emilio, il coniglio, vede da un occhio solo. Ha perso la vista da un occhio in seguito ad una infezione che le cure del veterinario non erano riuscite a fermare. Superato quel periodo sembra vivere adesso una seconda giovinezza.

La compagnia degli animali sfigati

Bello e rilassante vederli giocare insieme, ognuno geloso delle carezze degli altri. È sufficiente iniziare ad accarezzare uno dei tre perché gli altri due arrivino a prendersi la propria parte di coccole.

La compagnia degli animali sfigati

La compagnia degli animali sfigati
Non sono belli, non sono di razza, non sono perfetti, ma, pensiamo davvero che bisogna essere perfetti per conoscere la gioia di vivere?
E non parlo solo di animali domestici…

di Franco

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>