Alla ricerca della qualità perduta

Ogni mattina, recandomi al lavoro, amo ascoltare un programma radiofonico di approfondimento giornalistico. Questa mattina si faceva qualche considerazione sul fatto che la qualità media del giornalismo è scaduta negli ultimi anni a livelli molto bassi.

Questo è certamente un riflesso negativo dell’espansione del web nella vita quotidiana.

C’è un fiorire di giornalisti improvvisati che trovano facile e comodo avere uno sbocco alla pubblicazione dei loro contenuti.

giornalista

Con la scusa che tutto è gratuito ci si accontenta di tutto. Si legge poco e di poca qualità.

Dove sono finiti i veri giornalisti che tracciano la storia di un’epoca? Biagi e Montanelli per ricordare i più recenti, senza bisogno di scomodare Sabbatucci e Vidotto che mi risultano essere fonte di studio e conoscenza della storia del secolo scorso nelle scuole secondarie.

giornalista-2

Cosa abbiamo oggi? Se si chiede di citare il nome di qualche giornalista in attività cosa ne esce? Probabilmente il nome di qualche conduttore televisivo, più incline al talk show che all’approfondimento giornalistico. Ma sono giornalisti questi? Prendiamo Bruno Vespa, ad esempio, strapagato conduttore televisivo (permettetemi di non definirlo giornalista) amante del buon vino e della buona tavola.

Se dovessi definirlo per le sue doti, i termini che mi saltano in mente per primi sono piaggeria e ruffianeria, il che, per un giornalista è sinceramente preoccupante.

Ma, al di là della scarsa considerazione che nutro per chi saltella agilmente sul carro del vincitore di turno (e ci ha fatto pure l’immancabile libro sotto Natale, ovviamente pubblicizzato in ogni dove grazie alla sua facilità di avvalersi dei vari programmi della televisione pubblica), ho provato ad immaginare il discorso della qualità calante anche su aspetti che mi riguardano più da vicino.

Sto ancora pensando tra me e me che anche nel campo dell’arredamento c’è una preoccupante tendenza ad accontentarsi di una sempre più bassa qualità (“l’ho pagato poco e quindi non posso pretendere molto” e con questa auto giustificazione ci riempiamo la casa di nefandezze) che aprendo la posta elettronica rimango colpito dal messaggio di un famoso negozio on line di arredi (o presunti tali) che ha come oggetto “Ancora sconti fino al 90%…

stupore-1

Sorrido amaramente. Penso ad un piccolo portatelefono in vendita a 120 euro scontato del 90% e penso a chi (tapino e sventurato) ha eventualmente acquistato quel prodotto, quel piccolo mobile, a prezzo pieno per 1200 euro. Perché in qualche tempo e in qualche luogo quel prodotto avrà pur avuto il suo prezzo originale, altrimenti non si potrebbe parlare di sconto del 90% senza che esista un prezzo pieno. O è tutto un gioco per far leva sulla parte emozionale di incauti acquirenti?

delusione-1

Alla fine cosa rimane? Un acquirente che ha acquistato un mobiletto di pessima qualità, la consolazione di non aver buttato una grande cifra (l’ho pagato poco e quindi cosa posso pretendere?) e un dubbio: “Se io ho pagato questo mobiletto 120 euro e mi fa schifo, cosa dirà chi lo ha pagato a prezzo pieno?

 

Arteferretto non susciterà mai in voi questi pensieri, semplicemente perché ritengo offensivo proporre ai nostri clienti sconti inverosimili e irreali per fare colpo sulla parte emotiva del cliente. Io credo che l’acquisto di un mobile non si decide in cinque minuti e che ogni cliente dovrebbe aver modo di valutare la fondatezza e veridicità di certe offerte. Non credo di essere un illuso se penso che chi visita il nostro sito non è uno stupido. Anzi, sono convinto che questo contribuisce a distinguerci da tanti altri.

Franco Ferretto

accordo

Posted in Emozioni, Panorama | Tagged , , , | Leave a comment

Una pioggia di occasioni reali e irripetibili per le Feste Natalizie.

Euro notes falling from aboveStyledesign offre un’opportunità ai propri clienti o potenziali tali, e a tutte le persone che desiderano arredare casa con stile e gusto.

Approfittate delle festività natalizie non solo per trascorrere del tempo con famiglia e parenti, ma anche per mettere in cantiere il vostro ordine perché durante questo periodo festivo potrete realizzare un bel guadagno.

Scoprite perché ordinare ora è più vantaggioso che mai, e portate nella vostra casa la qualità dei prodotti firmati Arteferretto alle migliori condizioni di sempre.

Styledesign vi offre una serie di vantaggi che non si presenteranno mai più tutti insieme, occasioni straordinarie da non perdere durante il corrente mese di dicembre.

Ecco le opportunità irripetibili delle quali potete usufruire ordinando ora:

  • Spese di spedizione dimezzate
  • Prezzi bloccati al vecchio listino (da gennaio saranno applicati inevitabili aumenti!)
  • Buono sconto del 10% sul valore totale della merce acquistata utilizzabile su un futuro acquisto
  • Una confezione di cera d’api neutra in regalo, indispensabile per la corretta manutenzione del vostro mobile

uomo donna al computerSenza contare che, se ordinate adesso, molto probabilmente avrete la possibilità di riflettere con tranquillità e ponderare con calma ogni aspetto del vostro ordine: le feste infatti permettono, di norma, di trovare con più facilità il tempo per fare una scelta attenta e convinta.

Noi pensiamo che un mobile vada scelto così e non certo con un acquisto d’impulso, come purtroppo accade spesso su certi negozi on line che sembrano offrire la luna e poi vendono solo delusioni.

Styledesign, NON vende “specchietti per le allodole” per ingannare i propri clienti, vende prodotti di qualità con offerte reali e il suo staff rimane sempre disponibile per ogni tipo di informazione, chiarimento, consiglio… per e-mail, telefonicamente, su Facebook o anche su Skype!

non stopDurante questo periodo, infatti, in cui la maggior parte dei negozi on line calano la saracinesca, noi ci siamo organizzati per fornirvi costantemente un servizio clienti presente, disponibile ed efficiente.

Ci teniamo inoltre a ricordarvi che, se il vostro interesse è rivolto verso più prodotti, non dovete esitare un attimo a contattarci per richiederci un preventivo personalizzato. Saremo lieti di ottimizzare il vostro eventuale acquisto e di riservarvi le nostre migliori condizioni. Il tutto, ovviamente, senza alcun impegno da parte vostra!

Cosa attendete allora? non potete far altro che approfittarne!

Posted in Azienda, News | Tagged , , , , , , , , , , | Leave a comment

Arteferretto: tra arte e tradizione

Ricordiamo spesso quanto Arteferretto si distingua per essere profondamente radicata in una tradizione secolare e di come le bellezze del passato, lo stile e l’arte italiana apprezzata in tutto il mondo rappresentino la fonte della nostra ispirazione.

Diciamola tutta, noi veneti di arte ce ne intendiamo, il nostro territorio ospita alcuni tra i più bei tesori d’Italia.

Oltre alle famose Verona, Padova o Venezia, celebri nel mondo intero per il loro patrimonio di bellezze artistiche e naturali, uno tra i tesori, forse un po’ meno conosciuti, che il nostro territorio custodisce è il piccolo borgo medievale di Montagnana,  distante pochi chilometri dal nostro laboratorio artigiano di Merlara, e a cui è stato conferito da ormai molto tempo uno dei più importanti marchi di qualità turistico-ambientale in Italia, la Bandiera Arancione.

Un ulteriore motivo di orgoglio da parte nostra è il fatto che, ieri 14 dicembre, Montagnana abbia vinto la sfida contesa con Asolo (TV) per il Borgo più bello d’Italia all’interno della famosa trasmissione Alle falde del Kilimangiaro in onda su Rai3 la domenica pomeriggio.

montagnana città murata

Famosa per la sua cinta muraria originale, magnificamente conservata, che si snoda intorno al centro per due chilometri, Montagnana si distingue per come ha saputo conservare il sapore e le bellezze di altri tempi: in alcuni angoli della città sembra che il tempo si sia fermato al Medioevo.

Dumo S. Maria Assunta montagnanaDumo S. Maria Assunta montagnanaUno di questi angoli magici è forse il Duomo di S. Maria Assunta, che dall’alto della sua imponenza, da più di 500 anni domina la piazza e i suoi cittadini e custodisce capolavori d’arte come la pala del Veronese e alcuni affreschi del Buonconsiglio, fondendo sapientemente elementi dal gusto gotico con il rinascimentale.

Mastio Ezzelino MontagnanaAnche il Mastio ezzeliniano, situato a ridosso del Castello, e la Rocca degli Alberi, offrono degli scorci unici della città e dei suoi dintorni. Per non parlare di Villa Pisani, egregio esempio dell’architettura firmata Andrea Palladio, dal 1996 patrimonio dell’umanità dell’UNESCO insieme a molte altre ville venete.

Montagnana è solo uno degli esempi di come nel nostro territorio arte e tradizione sanno fondersi alla perfezione, diventando fonte di ispirazione per tutti quelli che, come gli artigiani di Arteferretto, hanno fatto del culto del bellezza la passione di una vita.

Posted in Azienda, Panorama | Tagged , , , , , , , , , , , , , | Leave a comment

Questione di abitudini…

scopa-1

Tutte le nefandezze che escono in questi giorni su chi ha speculato sui campi nomadi romani sono cose che fanno ribollire il sangue a chi paga le tasse con enorme sacrificio e non può che constatare con rabbia che tali soldi contribuiscono all’arricchimento di gente di malaffare.

Essendo una di quelle persone che pagano quanto dovuto in tasse, credo di avere, perlomeno, diritto di esprimere un mio pensiero. Anche se la mia osservazione riguarda un fatto a margine del fatto principale.

Al di là di tutto questo corollario mafioso (li incarcerassero buttando la chiave), non voglio entrare nel polverone della discussione politica.

Voglio solo fare una considerazione su alcune immagini trasmesse da L’Arena di Rai 1 (trasmissione di domenica 7 dicembre 2014)

Viene trasmessa un’intervista ad una donna nomade, nella sua abitazione prefabbricata, che lancia accuse pesanti dicendo “Guardi in che condizioni siamo ridotti….” E mostra un bagno sporco e tutto in disordine (ma solo per usare una terminologia soft), poi mostra il pavimento della cucina che è una distesa di escrementi di topi, disseminati in mezzo a rifiuti di tutti i tipi.

scopa-2

Poi viene trasmesso un servizio realizzato solo due anni prima in occasione della consegna di questi alloggi. Appartamenti piccoli, ma puliti e dignitosi.

Al di là di certi farabutti che si sono arricchiti con la questione degli aiuti ai Rom, mi chiedo: ma come è possibile che in due anni si siano ridotti questi appartamenti in tali vergognose condizioni?  Forse che qualcuno, oltre agli appartamenti ha assicurato a questa gente anche il servizio di pulizia? Non credo. Se io, a casa mia, lasciassi i piatti da lavare per settimane e settimane, se non pulissi il bagno periodicamente, se non tenessi il pavimento pulito, probabilmente mi ritroverei nelle stesse condizioni di questa gente.

Ma me ne lamenterei con le istituzioni?

Se poi ci mettiamo il fatto che questi alloggi sono stati praticamente regalati, avrei la faccia tosta di avanzare ulteriori proteste?

Non è questione di razzismo (si tende sempre a strumentalizzare queste considerazioni in tale modo). È solo questione di abitudini… e di pulizie domestiche.

… e già che ci siamo, auspico una bella pulizia, oltre che in certe abitazioni, anche in più famosi palazzi.

(magari, insegnare anche ai bambini l'importanza della pulizia?)

(magari, insegnare anche ai bambini l’importanza della pulizia?)

Posted in Panorama | Tagged , , , | Leave a comment

Styledesign e Twitter

Twitter

Dopo la nascita di Facebook nel 2004, la nostra vita si è riempita di social network, chat, condivisioni e post. Quasi in contrapposizione proprio a Facebook, è nata nel 2006 una nuova piattaforma di Social networking e microblogging che oggi conta oltre 500 milioni di iscritti e oltre 200 milioni di utenti attivi: Twitter.

Molte persone tendono ad accomunare i due, considerandoli uguali. Ma in realtà non lo sono.

Su Facebook si possono pubblicare post, foto o stati avendo a che fare con persone che possiamo dire che conosciamo, come l’amico, la sorella, il cugino. È necessario, comunque, che gli utenti siano collegati tra loro per comunicare tramite un legame di amicizia virtuale.

followSu Twitter si possono pubblicare le stesse cose, però la maggior parte delle volte le persone con cui si hanno contatti non si conoscono: quello che accomuna è l’interesse per un argomento o per una notizia. Non è detto, quindi, che i nostri follower, o coloro che noi seguiamo, siano persone che conosciamo anche nella vita reale.

La funzione principale di Twitter è quella del microblog: molte notizie e svariati argomenti in uno spazio di 140 caratteri per messaggio (il cosiddetto Tweet) da condividere, leggere e  commentare, dove vige la regola dell’hashtag (#) prima di una parola chiave, per generare così le discussioni.

Facebook è più rivolto al passato, perché conserva tutte le foto, i post e le condivisioni fatte.

Twitter è invece più immediato, più veloce. Memorizza i tweet lanciati, ma è più rivolto all’immediatezza.

Molte altre sono ancora le differenze tra i due.

twitterNon ce n’è uno migliore o uno peggiore. Come in tante altre cose dipende dai gusti e dalle esigenze.

Per stare al passo con i tempi, Styledesign by Arteferretto ha da tempo creato la propria pagina Facebook e recentemente ha sviluppato la propria presenza su Twitter, creando e seguendo discussioni su ciò che riguarda il mondo dell’arredamento, dello stile classico e del made in Italy, ma non solo!

A noi di Styledesign piace sconfinare su territori nuovi, che ci sia o meno attinenza con lo specifico lavoro che facciamo.

Siamo attenti e curiosi a tutto ciò che si muove intorno a noi.

Solo così, con la consapevolezza di ciò che ci circonda, della realtà che ci avvolge, delle persone e delle tendenze, dei problemi e delle emozioni del nostro mondo, riusciamo ad essere noi stessi, con la nostra creatività, con il nostro talento e la nostra esperienza per ottenere e dare il meglio di noi stessi e creare qualcosa che parli di noi.

E, a volte, può bastare anche un solo tweet per creare un contatto, una sintonia, un’intesa…
Siamo certi che non vi stancherete di seguirci! twitter
screen twitter

Posted in Azienda, News | Tagged , , , , , | Leave a comment

6 buone ragioni per acquistare il vostro regalo su Styledesign

Il Natale si sta pian piano avvicinando e, anche se per il momento, a parte qualche pubblicità e qualche luminaria precoce, l’atmosfera natalizia non sembra ancora aver invaso le nostre case, certamente in molti si stanno già spremendo le meningi per trovare il ristorante giusto, la ricetta perfetta e qualche idea originale da trasformare in regalo.

Ogni anno c’è chi, preciso e scrupoloso, inizia la corsa al regalo con largo anticipo e c’è chi, invece, altrettanto puntualmente, si riduce all’ultimo giorno per cercare il regalo perfetto, magari per mancanza di tempo e idee…

lampadina idea

Noi di Arteferretto, artigiani del mobile in stile Made in Italy da più di 30 anni desideriamo regalarvi tutto il meglio della nostra produzione a prezzi davvero vantaggiosi. E chissà che quest’anno anche i ritardatari cronici non riescano a trovare l’idea giusta in tempo… un bel mobile porta TV intorno a cui riunirsi per un film con la propria famiglia, un elegante pannello da ingresso da riempire di cappotti e impermeabili infreddoliti, una comoda poltrona in cui sprofondare con un buon libro, un tavolo in stile da imbandire con cibo e spumante per le feste…

Perché dovreste affidarci i vostri acquisti? Ecco almeno 6 buoni motivi per farlo.

  1. shoppingAcquisto relax: potete acquistare il vostro regalo direttamente online in pochi semplici passi. Una volta ricevuto l’ordine, dalla preparazione alla spedizione, penseremo a tutto a noi.
     
  2. Ordinando entro novembre la consegna entro Natale è garantita.
     
  3. regalo 20 euroVi regaliamo un buono sconto di 20 € sul vostro acquisto da utilizzare grazie ad un codice di sconto che trovate sul nostro sito www.styledesign.it
     
  4. Per ogni acquisto effettuato, Arteferretto vi regala un barattolo di cera d’api neutra, indispensabile per la corretta manutenzione del vostro mobile, e vi omaggerà con un regalo a sorpresa
     
  5. made in italyUn mobile Arteferretto è garanzia di qualità 100% italiana frutto della passione di esperti mobilieri e tappezzieri.
     
  6. Il nostro servizio clienti è sempre disponibile, anche nel post vendita, per qualsiasi informazione, dubbio o richiesta per una perfetta trasparenza di informazioni.
     

fidati di Arteferretto

E per non perdere i nuovi arrivi, le ultime novità dal blog e le promozioni in arrivo, iscriviti alla nostra newsletter, seguici su Facebook o Twitter!

 

Posted in Azienda, Mobili | Tagged , , , , , | Leave a comment

Soundbar: guida all’acquisto del mobile giusto

Da qualche anno a questa parte non si contano più le novità dei settori tecnologico e, soprattutto, elettronico. Tale crescita ha portato i produttori a proporre apparecchiature sempre più innovative nel campo della telefonia, dei sistemi audio e televisivi, offrendo prestazioni e qualità sempre migliori.

L ’inevitabile conseguenza è che ci sentiamo più o meno tutti in dovere di stare al passo coi Tecnologia attorno a noitempi, di dover conformarci a una moda sempre più rapida, volubile e inarrestabile. È il caso degli smartphone per esempio: se ci pensiamo bene, un modello acquistato un anno e mezzo fa è già considerato passato di moda e altri cento modelli più nuovi e aggiornati sono stati nel frattempo realizzati.

È anche il caso di un apparecchio tra più innovativi, la soundbar, uno strumento che raccoglie, in dimensioni molto compatte, un sistema audio che permette di raggiungere un’alta qualità sonoraSoundbar

Si tratta di uno strumento indubbiamente pratico ma che presenta, comunque, qualche lato negativo, soprattutto per quanto riguarda la sua installazione: infatti, essendo la sound bar costituita da un corpo unico allungato, deve essere posizionata sotto allo schermo del televisore o in prossimità di esso, cosa non sempre possibile dato che la maggior parte dei produttori di mobili porta TV non hanno ancora saputo adattare la loro produzione a questa esigenza.

Tra le rare realtà produttive che hanno colto subito l’importanza di proporre mobili in grado di ospitare una soundbar o altre apparecchiature di ultima generazione, dobbiamo senz’altro nominare l’azienda Arteferretto, specializzata nella produzione di mobili TV in stile, che ha da poco realizzato una collezione tutta nuova caratterizzata da cassetti particolarmente capienti e vani molto spaziosi. I modelli e le dimensioni  sono studiati per coprire qualsiasi necessità di spazio e per adattarsi a tutti i contesti di arredamento.

(SB-106-Q) Porta tv Soundbar 2 cassetti

Clicca sull’immagine per maggiori dettagli

Il modello (SB-106-Q), ad esempio, unisce stile e funzionalità in 106 cm di larghezza: lo spazio è sapientemente ottimizzato grazie ad un vano largo 94,3 cm munito di foro passacavo e a due capienti cassetti. Il tocco di stile è dato da due splendide maniglie dorate.

(SB-160-2) Mobile Tv ottimizzato per soundbar

Clicca sull’immagine per maggiori dettagli

Per chi di spazio a disposizione ne ha in abbondanza e vuole sfruttarlo al meglio, il modello (SB-160-2) può rivelarsi la soluzione perfetta: ben 3 vani sono messi a disposizione per sistemare qualsiasi tipo di apparecchiatura elettronica. Potrete gestire il vostro angolo TV nel più funzionale dei modi sfruttando anche lo spazio di due porte e tre ampi cassetti. Nonostante lo stile si riveli più sobrio, grazie alle ante e ai cassetti lisci in stile arte povera e ai pomoli bronzati, questo mobile saprà regalare un tocco di stile e classicità unici al vostro salotto.

(SB-130-plus) Porta tv soundbar cm 130

Clicca sull’immagine per maggiori dettagli

Anche il modello (SB-130-plus), di larghezza 130 cm, ben si presta ad arricchire elegantemente lo spazio TV: anche in questo caso la funzionalità è garantita da due vani, uno più largo, l’altro più piccolo, perfetto per  il posizionamento di decoder o lettori dvd. La delicata lavorazione di porte e cassetti rende questo mobile un oggetto di vero stile, la cui eleganza è ancor più messa in rilievo da due delicate maniglie a forma di farfalla.

Arteferretto, sinonimo di qualità 100% italiana, offre soluzioni per ogni esigenza di spazio e di stile, dando inoltre al cliente la possibilità di personalizzare i suoi modelli.

Non ci sono più scuse per non scegliere un mobile Arteferretto!

Posted in Mobili, Mobili Porta tv | Tagged , , , , , , | Leave a comment

10 utili consigli per scegliere il vetro giusto

Mobile porta tv con vetri decorati

Clicca sull’immagine per maggiori dettagli

Arteferretto offre una grande scelta di mobili, tra porta tv, credenze, vetrine e armadietti.

Una volta scelto il modello, lo si può personalizzare scegliendo la tinta, la finitura di pomoli e maniglie, se installare le ruote e, perché no, il tipo di vetro.

La varietà di vetri a disposizione tra cui scegliere è grande: vetri neutri, sabbiati, satinati, neri, rosa, blu…

Come fare per scegliere? Ecco alcuni consigli per facilitare la scelta:

1-      La prima domanda da farsi è: cosa ci devo mettere dentro?
È infatti importante sapere in partenza cosa andrà all’intero dell’anta.

Vetrina classica laccata

Clicca sull’immagine per maggiori dettagli

2-      Un’altra domanda da porsi è: come sono gli altri vetri che ho in casa?
Infatti per un giusto abbinamento è utile verificare il tipo di vetri che hanno i mobili presenti nell’ambiente in cui andrò a collocare il mio nuovo acquisto.

3-      Scelgo i vetri neutri trasparenti se voglio che quello che c’è all’interno venga visto da tutti, quindi ad esempio libri, una collezione di tazzine o fotografie.

4-      Scelgo i vetri satinati se non voglio che si vedano gli oggetti all’interno ma va bene se si percepiscono le forme e le ombre.

5-      Se proprio voglio che non si veda niente, i vetri sabbiati sono la soluzione giusta, nell’ambito dei  vetri chiari, perché non fanno vedere o capire cosa c’è dietro.

Mobile tv Midi vetro decorato

Clicca sull’immagine per maggiori dettagli

6- Voglio qualcosa di elegante e raffinato, da far invidia a tutti i miei ospiti?
Senza dubbio devo scegliere allora il vetro satinato decorato, sapientemente lavorato da esperti vetrai. Questo vetro è ottenuto con incisione posteriore (non è solo dipinto) con lavorazione concava, quindi appositamente verniciata con un velo trasparente che ne esalta l’effetto spessore, e decorato con disegni stilizzati in una calda tonalità. Un mobile con questo vetro fa di certo togliere il fiato!

Porta tv nero anta vetro laccato nero

Clicca sull’immagine per maggiori dettagli

7- Voglio qualcosa di più intrigante? Certamente il vetro laccato nero renderà il mobile affascinante e unico. Un vetro vero, di colore nero lucido, che ben si accosta a un mobile laccato bianco o avorio, ma che trova il suo perfetto abbinamento a un mobile nero, spigolato o uniforme che sia, creando così un prodotto dal design raffinato.

Porta tv con metacrilato nero

Clicca sull’immagine per maggiori dettagli

8- Ho paura che il vetro nero sia troppo delicato?
Al posto del vetro nero, Arteferretto mette a disposizione il reflex metacrilato nero, molto più leggero e resistente.
Infatti il metacrilato non è un vero e proprio vetro, ma un materiale di un nero profondo, lucidissimo e altamente riflettente.

9-      Come farò a installare il mio vetro?
Questa domanda non deve essere nemmeno fatta, perché tutti i mobili Arteferretto vengono consegnati montati e con i vetri già installati, quindi nessun problema!

10-   Cosa resta da fare?
Fidarsi di Arteferretto, marchio di veri mobili Made in Italy interamente realizzati in Italia da artigiani veneti esperti e appassionati del proprio lavoro, e quindi garanzia di impegno, professionalità e qualità.

Posted in Mobili, Mobili Porta tv | Tagged , , , , , , , , , , | Leave a comment

La nostra vita “normale”

pappagallo

Il nostro è un piccolo paese di campagna. La maggior parte delle persone si conosce da molti anni. Tutti gli avvenimenti di una certa importanza, che si tratti di gioie o dolori, sono piccoli tasselli del mosaico della storia della comunità paesana.

Mi capita spesso di incrociare per le vie del paese Federico, una persona molto mite alla quale tutti vogliono bene. Al tempo stesso, però, a lui non si fa quasi più caso.

Federico ha superato da poco i 50 anni e da adolescente è stato colpito da una malattia che lo ha costretto su una sedia a rotelle. Gira per le strade del paese con una speciale bicicletta a tre ruote con la quale trasporta su un cestino e una gabbietta due inseparabili amici: un cagnolino e un pappagallo.

Incontrandolo si riceve sempre un saluto ed un sorriso. Federico riesce a trasferire una sensazione di serenità e cordialità ormai divenuta merce rara.

E basta un attimo per far affiorare domande scomode sul nostro modo comune di concepire la vita di tutti i giorni. Noi che abbiamo sempre fretta e ci lamentiamo di qualsiasi cosa…

Noi, padroni della nostra vita “normale”!

Ma è normale essere incapaci di fermarsi un momento ad “osservare”, “ascoltare”, “ringraziare”?

Qual è la “giusta” normalità?

(Federico è una persona reale anche se il nome è di fantasia)

Cinzia

Posted in Emozioni | Tagged , , , | Leave a comment

La relatività della bellezza

la bellezza è relativa

La bellezza non è un attributo oggettivo, ma soggettivo. Possono esistere i cosiddetti canoni di bellezza, ma si tratta sempre di paletti posti in modo non troppo definito lungo un percorso di identificazione.

La saggezza popolare sintetizza il problema con il detto: “Non è bello ciò che è bello, ma lo è ciò che piace” che, se vogliamo, semplifica la questione senza molti trattati di estetica da far scoppiare la testa.

Oh, sì! La bellezza non è una certezza in nessun caso.

Potrebbe sembrare semplice dire: parliamo di bellezza. Argomento leggero da liquidare in fretta.

Assolutamente no! C’è il rischio di addentrarsi in discussioni e disgressioni senza fine.

La bellezza riguarda tutto. O meglio, tutto ciò che è definibile.

Una persona, un film, un libro, un paesaggio, un’auto, una musica, un edificio, uno spettacolo, un quadro…. Tutto ciò che è giudicabile dovrà fare i conti con gli attributi riconducibili alla bellezza.

La bellezza è opinabile. E questo è il bello. Oppure no. Non se ne esce.

Possiamo dire che in termini generici la bellezza è quella cosa che, nell’opinione comune, contribuisce ad un’armonia generale delle cose. Ma questo non implica il giudizio assoluto ed incontestabile. Ma sarà il giudizio della maggioranza.

Poi, se guardiamo la cosa con occhio cinico, ci accorgeremo di quanto la bellezza sia sinonimo di business.

canone di bellezza universalmente, o quasi, riconosciuto

Tantissime persone affrontano spese importanti in nome della bellezza. Pensiamo alla chirurgia estetica e la maniacale cura della persona. E, su queste esigenze, ovviamente, c’è chi si arricchisce.

Dopotutto, anche il denaro rende belli, no? Perché, non si venga a dire che certe coppie costituite generalmente da un ricco vecchio rugoso e una bella donna giovane sono esenti da sospetti sui motivi della loro unione. Sinceramente non ho mai visto una bella donna giovane e molto ricca fare coppia con un vecchio rugoso senza un soldo.

Molto spesso, a casa, nel mio studio, mi capita di avere visualizzate sul monitor del PC le foto di nuovi articoli che andranno, poi, messi in vendita su Styledesign.it e mia moglie mi viene a chiamare perché è pronto in tavola o per chiedermi qualcosa. Lei getta uno sguardo alle foto sul monitor e solitamente mi dà il suo giudizio lapidario:

“Cosa è? È nuovo?”

“Sì, è un nuovo modello di credenza…”

“Brutto!”

“Ma come… guarda che è fatto benissimo e ha tutti gli intagli fatti a mano…”

“Brutta: non me la metterei mai in casa…”

“Va beh… per fortuna non tutti la pensano così!”

Questo è un piccolo esempio per dire come il concetto di bellezza abbia origine in modo molto diverso a seconda di chi esprime un giudizio. La percezione di bellezza in ognuno di noi nasce da sollecitazioni accumulate nel corso del tempo e che ci rendono sensibili a determinati fattori.

Ci piace un nome perché lo associamo ad una persona con la quale siamo stati bene, o, viceversa, lo odiamo se ci ricorda qualcuno che ci ha fatto soffrire. Ci piace un cibo se lo associamo a ricordi piacevoli, oppure lo odiamo se ci ha fatto stare male.

Ma cosa c’entra tutto questo discorso con un blog di un’azienda che produce e vende mobili?

Beh… se vogliamo il discorso bellezza ha un certo peso anche nel mettere insieme l’arredamento di un’abitazione. Certi mobili sono belli o non lo sono a seconda dell’idea di chi li sceglie. Per chi li propone, invece, l’obbiettivo da conseguire è quello di dare una vasta scelta ad un pubblico dai gusti diversi, attenendosi a canoni di bellezza universalmente definiti che tengano in considerazione l’evolversi degli stessi . Noi, con Styledesign.it cerchiamo di fare proprio questo. Ecco perché vi proponiamo sempre nuovi modelli e innumerevoli varianti: per abbracciare il gusto del maggior numero di persone che, fortunatamente, hanno una diversa concezione dei canoni di bellezza.

Parlare di bellezza, ne converrete, non è semplice.

Sicuramente qualche lettore troverà bello questo articolo e qualcun altro dirà semplicemente: “Brutto”

Dopotutto, questo è il bello.

Un cordiale saluto

Franco Ferretto

Posted in Emozioni | Tagged , , , , | 4 Comments